da OresteM

GUERNICA e la guerra civile spagnola

aprile 17, 2017 in News da OresteM

 Giovedì 27 aprile 2017 – ore 21 – Le Radici e le Ali – Via San Rocco 48 Cuggiono 

Ottant’anni fa nel pomeriggio del 26 aprile l’aviazione tedesca, appoggiata da quella italiana distrusse Guernica l’antica capitale dei Paesi Baschi, inaugurando il primo sterminio di massa di civili attraverso i bombardamenti dal cielo. Di lì a poco il terrore dal cielo si sarebbe abbattuto su altre città spagnole in quella guerra civile prologo del secondo conflitto mondiale..

Ce ne parlerà il Prof. Giancarlo Restelli  docente di storia presso L’ITIS Bernocchi di Legnano

Locandina

da OresteM

LIBRARIA Mostra mercato di libri rari, fuori commercio e d’occasione. 3a edizione

aprile 17, 2017 in News da OresteM

 Domenica 23 aprile – Villa Annoni – Cuggiono
 Non solo libri
 Ottant’anni dopo il bombardamento di Guernica, il 26 aprile 1937, e il dipinto-simbolo con cui Picasso lo immortala,
Libraria dedica un particolare Omaggio ad Attilio Rossi (Albairate 1909 – 1994 Milano) cui si deve la sola e memorabile tappa italiana del Guernica picassiano, per la mostra in Palazzo Reale a Milano nel 1953.
Fra i protagonisti della cultura del ’900, oltre al magistero pittorico, in questa sede di Rossi si ricordano le numerose pubblicazioni e il fondamentale apporto d’innovatore nel campo della grafica moderna.
Domenica 23 aprile 2017, ore 15.30, nell’ambito della terza edizione di Libraria
Per informazioni: 3356192275 garavaglia.g.franco@alice.it

Locandina

da OresteM

Cava nel Parco del Roccolo. Parere negativo della conferenza dei servizi

aprile 17, 2017 in Rifiuti da OresteM

 In questo nostro tempo, dove la politica è sempre più relegata ad essere un mero strumento di certificazione delle scelte che guardano più agli interessi di imprese e privati, può succedere che la spinta spontanea e ragionata delle comunità locali (Cittadini e Istituzioni Municipali), faccia la differenza 

 Talvolta succede. Questa volta è capitato nella martoriata area omogenea  dell’alto milanese, terra ricca e fertile, ma anche preziosa per il materiale da costruzione che tiene in grembo e abbondantemente cavato per estrarre il “sabbione”.  Il 40% degli ambiti territoriali estrattivi  (ATE ovvero le cave), della Città Metropolitana Milanese si trovano proprio nei territori a nord ovest di Milano.

Lo scorso 12 Aprile presso la sede della Città Metropolitana a Milano, si è tenuta la conferenza dei servizi riguardante la richiesta presentata dalla società Solter S.r.l.,  relativa a una nuova escavazione  tra i comuni di Busto Garolfo e Casorezzo – e il “recupero” di una parte già escavata tramite conferimento di rifiuti “ non” pericolosi. Tradotto: l’ennesima discarica!

L’iter dell’ analisi del progetto, dopo gli esiti positivi della Valutazione d’Incidenza (VINCA) e della Valutazione di Impatto Ambientale (VIA), era giunto all’atto conclusivo, l’Autorizzazione Integrata Ambientale  (AIA)che si è svolta il 12 Aprile e avrebbe potuto dare l’assenso all’operazione.

 

L’azione congiunta di Cittadini e Istituzioni locali, facilitati dal contributo  del nuovo Consigliere metropolitano delegato all’ambiente, Pietro Mezzi,  ha portato a far si che, una volta tanto, le ragioni degli interessi diffusi prevalessero sui corposi interessi privati.

 

Il 12 Aprile si è coralmente vinta una battaglia, ma si vincerà davvero tutti insieme la guerra se, pur con i necessari contrappunti, il coro continuerà a cantare nella stesa tonalità.