Percorso della memoria – Robecco, scuola

26 APRILE 1945 – TERZO ECCIDIO DI ROBECCO

Il 20 e il 21 luglio 1944, Robecco fu sconvolta dalla violenza nazifascista. Incendi, devastazioni, uccisioni e arresti per la deportazione scandirono tragicamente le due giornate.
E non finirono i lutti.
Dopo i fatti del 1944, Robecco fu nuovamente colpita, proprio nei giorni della Liberazione: il 26 aprile 1945, vennero uccise altre cinque persone e quattro furono gravemente ferite.


Nella primavera del 1945, con la ripresa dell’offensiva anglo-americana, il CLNAI (Comitato di Liberazione Nazionale Alta Italia) preparava l’insurrezione finale.
Milano fu liberata nelle giornate dal 25 al 29 aprile, e così gran parte della provincia.
La mattina del 26 aprile 1945, a Robecco, iniziarono le trattative per la resa dei nazifascisti.
Il capitano del comando tedesco aveva già consegnato le armi, mentre i partigiani occupavano la scuola, sede del comando. Intorno alla scuola si accalcava intanto la popolazione.
Fu allora che comparve in lontananza un autocarro carico di militi armati, non ben identificabili dalle uniformi ma, molto probabilmente, almeno in parte italiani (secondo alcuni testimoni, l’ordine di ritirata fu dato in italiano).
Gli armati, avvicinandosi, cominciarono a sparare sulla folla.
Vennero uccisi:
Virginio Beretta; i fratelli Ermando e Pina Cislaghi; Martino Maltagliati; Aldo Lissandrin.
Quindici furono i feriti, fra i quali ricordiamo:
il dodicenne Pino Galbiati; i fratelli Ida e Pierino Morani; il partigiano di Magenta Renzo Rondena, che rimase mutilato.

Per saperne di più:

  • L. BORGOMANERI, Due inverni, un’estate e la rossa primavera. Le Brigate Garibaldi a Milano e provincia (1943-1945), Franco Angeli, Milano,1985.
  • L. BORGOMANERI, Hitler a Milano. I crimini di Theodor Saevecke capo della Gestapo, Datanews, Roma, 2000.
  • G. BIANCARDI, A. MAGNANI (a cura di), La Fiera di San Biagio, Pubblicazione Anpi Magenta, 1995
  • A. MAGNANI, M. TENCONI, Partigiani tra le ca­scine, Ed. In Curia Picta, aprile 2012
  • A. MAGNANI, M. TENCONI, L’Est Ticino dal fascismo alla seconda guerra mondiale, In Curia Picta, 2008.
  • B. PASTORI, Resistenza, rappresaglia e memoria di paese, in «Italia Contemporanea», settembre 2011, n. 264.
  • BARBARESCHI DON GIOVANNI, Memoria di sacerdoti “Ribelli per amore” 1943 1945, Centro Ambrosiano, 2018.
  • MARIO COMINCINI, ANNAMARIA CISLAGHI, Questo è il giorno della vendetta, non del perdono! – La strage nazifascista del 20 e 21 luglio 1944 a Robecco sul Naviglio, Italia Nostra 2016

Storia del lager di Kahla

https://www.comune.cinisello-balsamo.mi.it/pietre/spip.php?article637

http://win.storiain.net/arret/num109/artic2.asp

http://www.storiatifernate.it/pubblicazioni.php?&cat=50&subcat=116&group=243&id=518


http://www.anpi.it/
http://www.museopartigiano.it/
http://lnx.ecoistitutoticino.org/wordpress/percorso-memoria-robecco/

Comune di Robecco Sul Naviglio
ANPI Associazione Nazionale Partigiani d’Italia – Comitato provinciale di Milano 
FIVL Federazione Italiana Volontari della Libertà
Ecoistituto della Valle del Ticino