PINO vita accidentale di un anarchico

Venerdì 3 dicembre ore 21 a “Le Radici e le Ali” via San Rocco 48 – Cuggiono . E un film d’animazione ma anche un documentario con fotografie e filmati d’epoca; pensato principalmente per un pubblico giovane o che non conosce nei dettagli le vicende narrate.

La regia è Claudia Cipriani, su copione da lei critto con Niccolò Volpati e la collaborazione di Claudia e Silvia Pinelli.

Quella di Giuseppe Pinelliè una storia conosciuta,raccontata in molte testimonianze ma qui si è scelta una angolazione inedita. Sono i ricordi delle figlie, un passo alla volta che ci fanno conoscere Pino.

Il racconto delle figlie permette di esplorare, insieme al contesto politico, anche quello emotivo, famigliare e dunque più intimo. “Pino, vita accidentale di un anarchico” racconta non solo la morte di Pinelli, ma anche
la sua vita, le sue idee, i suoi affetti. E racconta la storia di una donna, Licia, che ha lottato per tutta la vita per rendere giustizia a suo marito.

Questo film è stato premiato nella sezione work in progress del Festival Visioni dal Mondo. Due i premi: la Menzione Speciale della giuria e il premio “EDI Visionary Award”, con la seguente motivazione: “per la capacità di fornire una narrazione della grande Storia, attraverso il punto di vista dei singoli”.

Venerdì sarà con noi, la figlia di Pino, Claudia. 

Qui il trailer