CLIMA…. TRA IL DIRE E IL FARE…

Un incontro importante a cui è importante esserci.

Venerdì 8 aprile alle 21 presso la nostra sede, Le Radici e le Ali, via San Rocco 48 a Cuggiono, ci incontreremo con Grammenos Mastrojeni, funzionario del ministero degli esteri, negoziatore per il governo italiano alla COP21, la Conferenza mondiale sul Clima tenuta a Parigi lo scorso dicembre.

Vorremmo con lui  tirare un bilancio di quanto avvenuto durante questo vertice.
A Parigi sono state fatte indubbiamente dichiarazioni importanti. L’obiettivo a lungo termine è la stabilizzazione dell’ incremento delle temperature medie globali al di sotto dei 2 gradi, cercando di rimanere entro gli 1,5  alla fine del secolo.

La strada delineata, tra mille contraddizioni, sembrerebbe segnata, ma come sempre, se vogliamo che questo veramente si avveri,  toccherà “dal basso” controllare e stimolare i decisori politici affinché attuino le loro promesse e, vista la sfida, considerata dal mondo scientifico “il problema dei problemi” , aumentino i loro impegni per la riduzione delle emissioni di gas serra nei prossimi anni.

Per quanto possa sembrare la classica “mission impossibile” ,  sta a quelle sensibilità nei movimenti e nelle istituzioni non inquinate dagli enormi interessi economici in gioco, spingere per colmare il divario tra “il dire e il fare”, sollecitare i governi, le stesse amministrazioni locali, e ovviamente i nostri comportamenti anche individuali, affinché si attuino celermente ed efficacemente le politiche dichiarate sulla economia circolare, sull’efficienza energetica, le energie rinnovabili, le politiche di adattamento e disinvestimento dalle fonti fossili.

In questo anche il prossimo appuntamento referendario del 17 aprile è importante. Non tanto per il quesito in sè, l’ultimo rimasto tra i sei proposti, cancellati in via preventiva con adattamenti in buona parte formali, ma per il valore simbolico che questo ha. Vogliamo veramente girare pagina  verso la sostenibilità ambientale e climatica? Vogliamo veramente lanciare un segnale forte a chi, lobbby fossili  in testa, ragiona ancora guardando al “business as usual” come se quanto detto a Parigi, fossero solo parole a cui non debbano seguire scelte coraggiose conseguenti?

L’appuntamento di venerdì 8 aprile con Grammenos Mastrojeni è uno di quelli a cui non possiamo mancare. Come del resto a quello di domenica 17 aprile… ça va sans dire… scusate il francesismo… 

Vieni anche tu, portati un amico, passa parola…

Qui la locandina 

Qui il filmato della serata