ACCAM, si volta pagina. SI alla FABBRICA DEI MATERIALI!

La news per eccellenza di questi giorni è quanto deciso nell’assemblea di lunedì 1 marzo dai 27 comuni facenti parte di ACCAM SpA l’azienda a capitale totalmente pubblico, che dal 1972 gestisce l’inceneritore di Busto Arsizio. Dopo un percorso di approfondimento e di confronto che ha visto  in questi mesi numerose iniziative da parte delle municipalità più sensibili dei comitati e delle associazioni del territorio, l’assemblea dei sindaci di lunedì 1 marzo ha deciso di dare una nuova mission a ACCAM. Una decisione che fino a un anno fa “era follia sperar” … per dirla col poeta… L’inceneritore verrà dismesso e si procederà alla realizzazione di impianti di recupero di materia. UN GRANDE GRAZIE A TUTTI COLORO CHE NEL SOCIALE E NELLE ISTITUZIONI SI SONO SPESI PER RAGGIUNGERE QUESTO RISULTATO!  Ovviamente per quanto IMPORTANTISSIMA questa è solo una tappa. Il gioco vero comincia ora, realizzare, ovviamente nei tempi tecnici necessari, quanto deciso.  Un voltare pagina che avrà ricadute importanti a livello regionale e non solo. Percoso certo non semplice e che ci deve vedere come in passato parte attiva e propositiva.  Foto percentuali voti Accam