da OresteM

FUKUSHIMA, la lezione di una catastrofe

Ottobre 1, 2019 in News da OresteM

Venerdì 1 novembre ore 20,45 Auditorium Paccagnini, piazza XXV aprile Castano Primo proiezione in PRIMA NAZIONALE DEL FILM: “UN COPERCHIO SUL SOLE” alla presenza DELL’EX PRIMO MINISTRO GIAPPONESE NAOTO KAN e del produttore del film TAMIYOSHI TACHIBANA

Una iniziativa di MONDO IN CAMMINO in parternariato con ECOISTITUTO TICINO assolutamente da non perdere.

Il film “Un coperchio sul sole” parla dei primi 5 giorni di gestione dell’incidente nucleare di Fukushima da parte dello staff di Naoto
Kan. Nel film Furoshi Sato, l’eroe, Nabeshima, giornalista accreditato presso il Gabinetto del Primo Ministro, cerca di capire lo svolgimento degli eventi e le minimizzazioni messe in atto dalla direzione della centrale nucleare.

Il film si concentra con precisione sulla gestione degli eventi e i membri dell’ufficio del Primo Ministro appaiono sotto la loro vera identità (i politici sono nominati con il loro nome; non la TEPCO, per evitare qualsiasi azione penale; essa è stata ribattezzata “Tobi”, ma lo spettatore non sarà ingannato). Le rivelazioni, contenute, e le verità raccontate sono valse al film un forte boicottaggio nei cinema in Giappone.

L’11 marzo 2011 Naoto Kan era Primo Ministro nel suo paese e ricorda ogni minuto trascorso per la gestione dell’emergenza. Due settimane dopo divenne un altro uomo, quando si rischiò l’apocalisse, ovvero la possibilità di un’evacuazione nel raggio di 200 km. con 50 milioni di persone coinvolte, il 40% della popolazione, che -non prima di 30/50 anni – avrebbe potuto fare ritorno a casa. Una tragedia che, unita alla totale disorganizzazione delle amministrazioni, avrebbe addirittura potuto significare la fine dello stato
giapponese. “Se tutto va storto, un incidente nucleare ha conseguenze molto più terribili della peggiore delle guerre” (Naoto Kan)

Qui la locandina

da OresteM

SWAPUSH Scambio e baratto in Villa Annoni

Ottobre 1, 2019 in News da OresteM

Sabato 5 ottobre dalle 14 alle 19.

La cantina è piena di cianfrusaglie e vecchi mobili? L’armadio esplode di vestiti mai messi, alcuni con la targhetta appesa e altri orrendi ma ricevuti in regalo da parenti o amici? Non hai il coraggio di aprire lo sgabuzzino per timore di annegare tra oggetti che nemmeno ricordi di avere?

Non ti preoccupare, ora c’è Swapush l’app dedicata al baratto, alla sostenibilità e allo shopping gratuito.

Il termine Swapush è composto da due parole inglesi: “swap” ossia barattare e “push” che significa spingere, proprio per dare l’idea di circolarità e velocità. Swapush infatti “spinge” le persone allo “scambio” di abiti, oggetti ed accessori inutilizzati, per poter dare loro una seconda opportunità di vita. Il tutto si svolge in un’atmosfera divertente dove non è accettato il denaro ma solo il baratto.

L’idea nasce e si sviluppa nel 2015 e nel 2017 il team è completo e si occupa dell’organizzazione degli eventi, della comunicazione e soprattutto lavora all’applicazione Swapush. Lo scambio fisico, infatti, viene integrato da una piattaforma virtuale studiata appositamente per dare la possibilità agli utenti di scambiare online; gli oggetti, come nei più comuni siti di e-commerce, vengono valutate utilizzando la moneta virtuale dell’app “la pillola” che, come il denaro comune, diventa l’acceleratore degli scambi. Ogni utente assegnerà un valore ai propri oggetti e durante lo scambio potrà accettare solo oggetti, solo pillole o un mix di entrambi in stile permuta.

L’applicazione è disponibile da luglio 2018 per IOS e per Android con un bacino di utenza di 1200 persone in questa prima fase di beta testing. Il progetto nell’ultimo anno ha assunto una nuova forma: dal semplice scambio di vestiti ed accessori, l’attenzione all’ambiente ha iniziato ad avere una posizione primaria grazie alla collaborazione con alcuni centri del riuso: oggetti destinati alla discarica vengono così riciclati e riutilizzati, facendo fronte al problema dello smaltimento. Gli utenti possono così cercare e barattare una varietà di oggetti che spazia dagli elettrodomestici, al materiale tecnologico fino all’arredamento.

Gli swap party all’insegna di baratto, shopping gratuito e socialità si svolgono da anni in moltissime città in Italia.
Da noi l’evento di lancio dell’applicazione sarà presso la Villa Annoni di Cuggiono. Uno swap speciale a cui potranno accedere tutti gli utenti che hanno scaricato l’applicazione tra omaggi, sorprese ed un aperitivo finale.

Vi aspettiamo sabato 5 ottobre dalle 14 alle 19 nelle sale centrali di Villa Annoni

Per info www.swapush.com

Per scaricare l’applicazione digitare Swapush sul tuo store.

Per maggiori dettagli info@swapush.com
infoline 348 381 7116

Qui la locandina